giovedì 11 ottobre 2012

Vendere ebook direttamente dal proprio sito? Ora si può

Oggi editori e scrittori vendono i loro ebook attraverso grandi librerie online come Amazon, il bookstore di Apple o quello di Android. Ma una startup americana, Ganxy, promette di bypassare la distribuzione digitale e mettere in vendita direttamente i libri (e qualsiasi altro contenuto digitale) attraverso il proprio sito, il proprio blog e i più diffusi social network, a cominciare da Facebook, Twitter, Google+, offrendo come pagamento le più diffuse carte di credito e Paypal: insomma un servizio molto simile a quello che fa da anni l'italianissimo Simplicissimus, con Ultima Booth, http://www.ultimabooks.it/ultimabooth.



Il primo e più immediato vantaggio di questi tipi di servizi è che all'autore/editore resta in tasca il 90% del prezzo di copertina, ma non è solo una questione di soldi: vendendo direttamente il libro, raccolgono le informazioni sui lori clienti, potendo costruire con loro relazioni a lungo termine: le librerie digitali di solito si guardano bene dal comunicare all'editore o allo scrittore chi ha acquistato il libro. Ganxy ha invece un'opzione che permette di ricevere l'email dell'aquirente, sempre che quest'ultimo sia d'accordo, ci mancherebbe.
Per prima cosa viene creata una vetrina digitale, che si chiama "showcase", che comprende tutti gli elementi per presentare il libro - copertina, descrizione, eventualmente il link a un estratto del testo e il link al booktrailer; a puro titolo di esempio, ecco uno dei miei showcase  Con i consueti sistemi si copia e incolla del codice html, lo showcase può essere postato su siti, blog (ce n'è uno al fondo di questa pagina) e pagine Facebook, anche se quest'ultima procedura è un poco più complicata.  
Creare lo showcase è gratis, ma la startup guadagna in due modi: primo, si tiene il 10% delle vendite attraverso Ganxy (nessun distributore online comunque è così generoso da lasciare il 90% a autori ed editori), e inoltre guadagna attraverso i link dei venditori affiliati al programma, nel caso in cui la vendita non sia diretta o mediata attraverso un rivenditore (a titolo di esempio, nel mio showcase oltre alla vendita diretta c'è il link ad Amazon).  
Volendo, autori ed editori possono chiedere di usare i propri link affiliati nello showcase; in questo caso, il sistema mostra i link dell'autore per il 75% del tempo, e per il restante 25% i link degli affiliati di Ganxy stessa.

Per ricevere i pagamenti, la procedura è quella solita di quasi tutti i reseller online: raggiunti i 10 dollari di venduto, si richiede il pagamento via PayPal. Per pagamenti fuori dagli usa, PayPal chiede  una commissione che a seconda dei paesi varia tra lo 0.5 e il 2% del dovuto, più una commissione di cambio del 2,5% . I formati suggeriti sono ePub, Mobi (o PRC) e PDF.
Il sistema è ancora in beta, torneremo in argomento dopo aver fatto un po' di esperienza. 

25 commenti:

  1. Ultimabook permette una cosa simile http://www.ultimabooks.it/ultimabooth (più o meno).

    Ma che bella idea comunque! Però Ganxy può essere usato solo da autori che si sono autopubblicati no?

    Se io dovessi usarlo, la mia casa editrice non ricaverebbe niente dalle vendite sul mio sito. O mi sbaglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La casa editrice spesso riserva le diritti per vendere il e-book sul Internet - ma non ogni volta. Si, e' possibile mandare solo un link. E' anche possibile chiedere la casa che fa un account con Ganxy, o mandarle le statistiche di vendita - a pagarla un po.

      (Mio Italiano non e buono, ma sto provando di rispondere velocemente.)

      Elimina
    2. Thanks a lot Aleks for your fast and accurate answer.
      And best luck for your interesting startup.

      Elimina
  2. non sbagli; natutralmente dipende dal tipo di accordo che hai col tuo editore.
    In ogni caso, puoi sempre farti lo showcase da postare dove ti pare, col link ad Amazon o comunque allo store che vende i tuoi libri.

    RispondiElimina
  3. Quanto a Ultimabooth, che io sappia funziona solo sulle autopubblicazioni loro, potrei sbagliare, però.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul mio blog l'ho inserito Ultimabooth e funziona :)

      Elimina
    2. e infatti sbagli luca! :D
      Se vai su Ultima Books nella scheda di dettaglio di ogni e qualsiasi libro trovi il codice per metterlo in vendita dove vuoi tu.
      BTW, siamo in contatto anche coi ragazzi di Ganxy per espandere il concetto...

      Elimina
    3. Metterlo in vendita certo, infatti Ultimabooth lo uso sul mio sito da anni (www.masali.com), ma avevo capito che funzionasse solo con i libri Simplicissimus/narcissus eccetera, non sapevo che funzionasse anche con libri autoprodotti distribuiti direttamente o con libri che vengono da altre piattaforme... Oh beh, se ne impara una tutti i giorni :D

      Elimina
  4. Luca, scusa non ho capito. Ma questo Ganxy assolve tutte le seccature fiscali dell'IVA? Per vendere direttamente dal proprio sito bisogna avere una P.I. (vendita a carattere continuativo per più di 30 giorni/anno). Se fa da venditore lui e praticamente io prendo il 90% di royaltes allora conviene, se invece mi fornisce solo il software (vetrinetta e paypal) e il resto mi devo arrangiare allora la cosa perde convenienza (tanto più che in rete trovo già chi mi fornisce questa struttura gratis). Dimmi che sono curiosa. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul tuo sito non vendi nulla, metti solo un link e vendono loro, ma per approfondire le questioni fiscali sarebbe meglio chiedere a un commercialista :D

      Elimina
    2. Già, ma il commescialista non lo può sapere, dipende da cosa è Ganxy :D
      Se "vendono loro", come dici tu, e si espone solo il link allora funzionano come Amazon e Narcissus per cui non ci sono problemi. Direi che la cosa è piuttosto interessante. :)

      Elimina
    3. siamo su terreni piuttosto nuovi, mi sa che la normativa fa fatica a definire i confini tra un link e una vendita

      Elimina
    4. Dal sito di Ganxy il modello viene spiegato così:
      First, a brief description on how the Ganxy retail distribution platform works:

      Ganxy is a retailer for your content. You license your content to be sold on our platform, we collect payment from consumers, we deliver your content to the consumers, and at a later time we pay you a portion of the sale. This is a similar model as many other retailers.

      quindi il retailer sono loro, e ti riconoscono una royalty

      Elimina

    5. Ciao! Sono il presidente di Ganxy. Non parlo Italiano molto bene, ma proverò rispondere.

      Quando un Italiano compre un libro da Ganxy sul Internet, si compre da una azienda Americana, cosi le tasse sono la responsabilità del acquirente. Il acquirente importa il libro a Italia.

      Luca - questo articolo e scritto benissimo!

      Elimina
    6. Thanks a lot Aleks for your fast answer. And best luck for your interesting startup.

      Elimina
  5. Per esperienza personale consiglio di vendere i propri files su www.bitbiz.org ....TOTALMENTE GRATUITO e ricevi i pagamenti direttamente sul tuo conto Payapl senza commissioni !!

    RispondiElimina
  6. Perché pagare commissioni quando potete fare tutto con PayPal ed automatizzare il tutto.
    Io uso paypalinator è gratuito e pensa a tutto lui
    http://paypalinator.altervista.org/

    Anche se non avete un sito, abbatte davvero le frontiere.

    RispondiElimina
  7. ciao a tutti.
    fino alla settimana scorsa anch’io ero alla ricerca di una soluzione sicura ed economica per vendere i miei e-book ed altri files direttamente con paypal dal mio sito.
    giusto questo sabato ho trovato questo script http://www.psitsolution.com/ps-secure-paypal-ebook-delivery/it.html. costa soli 5 euro ed e’ piuttosto semplice da installare e configurare. il manuale con le istruzioni e’ in inglese ma e’ semplice e si traduce con facilita’. testato per tutta la giornata di ieri, funziona alla perfezione.
    lo script, tramite ipn, verifica il pagamento effettuato dall'aquirente ed invia automaticamente il files come allegato e-mail- molto utile per le mie esigenze.
    spero possa esservi di aiuto.
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. molto interessante, bravo !

      Elimina
  8. Salve a tutti, sto mettendo su anch'io una vendita di e-book, e tra tutte le possibilità che ci sono, davvero non mi so orientare, anche perchè è una cosa che non ho mai fatto, sto cominciando ora!
    Sinceramente, sia Ganxy, che paypalinator, mi intrigano parecchio. Ora, Anonimo del 17 febbraio, voglio valutare anche la soluzione proposta da te.

    RispondiElimina
  9. Io invece pongo un'altra questione: Se vendo un ebook dal mio sito tramite paypal dovrei inviare anche telematicamente una fattura quindi 1000 ebook = 1000 fatture e includere l'iva la 22% anche per 1 euro a ebook.
    Se invece vendo tramite questi retailer penso che non dovrei rilasciare una fattura per ogni ebook ma per le royalties ricevute intestandola al retailer che sia Ganxy o altro. Solo che forse bisogna chiedere al commercialista come emettere una fattura a un'azienda usa, forse l'iva va calcolata diversamente.

    RispondiElimina
  10. OTTIMO ARTICOLO E SITO :)

    Visitate anche qui: http://onlinenow.altervista.org/

    RispondiElimina
  11. Ciao ma si può usare solo per ebook creati da me o posso usarlo per ebook che vendo con i diritti di rivendita?

    RispondiElimina
  12. Chi fosse interessato alla vendita di ebook (formato elettronico) direttamente sul proprio sito, potrebbe dare un'occhiata al nuovo servizio gratuito che abbiamo sviluppato: https://sellky.com/

    Con questo strumento sarà possibile creare dei download a pagamento, cioè dei file che possono essere scaricati solo pagati.

    RispondiElimina
  13. salve. qualcuno di voi ha mai provato questo script per venedere e-book? costa solo 5 euro e dicono che con questo si puo’ vedere sui propri siti e anche sui social! sarà vero? questo é lo script
    http://www.psitsolution.com/ps-secure-paypal-ebook-delivery/landing-page-sell-ebook/
    grazie a chi vorrà rispondermi.

    RispondiElimina

CHI SIAMO

Esploriamo insieme le potenzialità del libro elettronico: ecologico, democratico, ricco, multimediale, affascinante.
Sarebbe un peccato pensare al libro elettronico semplicemente come a un modo complicato per leggere libri nati e pensati per la carta.
L'ebook non è un libro con l'interruttore. È un modo totalmente nuovo di scrivere, di fare cultura, intrattenimento e letteratura.
Pennyebook, amici dell'ebook nasce per sperimentare le scritture del nuovo millennio, per riempire di contenuti i lettori digitali, per inventare una nuova arte.

CONTATTI

luca@masali.com

Editor: Luca Masali
Direttore editoriale: Angela Andò